Il Genio

Il Genio: About

Il Genio si forma nei primi mesi del 2007, quando Gianluca De Rubertis (già tastierista degli Studiodavoli) ed Alessandra Contini decidono di dare voce alle loro canzoni composte al pc, focolare domestico del nuovo millennio.
L'attenzione che il progetto suscita è sin da subito altissima: a soli due mesi dalla sua nascita, infatti, Il Genio trova modo di esibirsi, oltre che nel Salento, terra natia di entrambi, anche in città come Milano, Roma e Bologna.
A Settembre 2007, la proposta discografica della Disastro Records, a cui fa prontamente seguito, a distanza di due mesi, il lavoro di registrazione del primo album omonimo, che si avvale della supervisione artistica, oltrechè di Davide D'antuono (A&R per Disastro), anche di Marco Fasolo (Jennifer Gentle) e di Stefano Manca (Sudestudio).
Il disco è registrato presso l'Ectoplasmic Garden, tetra oasi dei Jennifer Gentle, inciso su bobina, implementato con ogni sorta di apparecchiatura vintage, e infine missato da Stefano Manca. L'atmosfera dell'album si presenta ironica e sensuale, elegante ma ammiccante al punk, suffragata da testi incisivi e mai banali.
Il Genio suona electro-pop, attraversando atmosfere retrò cantate in italiano e francese, sfugge linee rette, attraverso spirali cariche di sensuali suggestioni e di ironici equilibrismi. I tracciati sonori sono di immediato accesso, ma, al tempo stesso, ricercati ed eleganti, in bilico tra gli chansonniers françaises, l'attuale melodia di gruppi come i Blonde Redhead e l'ironia degli Stereo Total.
Nel 2010 tornano con un nuovo lavoro dal t itolo "Vivere Negli Anni X". L'album propone canzoni tutte da ballare, in cui il duo salentino - pur nel segno della continuità - mostra un nuovo volto plurisfaccettato, dove convivono l'immediatezza melodica, la trasgressione e l'eleganza della musica francese,l'energia della disco-settanta, la scrittura del pop italiano d'autore.